Reclami

Il consumatore può presentare a Deutsche Bank SpA o alla Banca Collocatrice qualsiasi reclamo in merito ai prodotti “PrestiPay”.

Come spedire il modulo reclamo compilato a Deutsche Bank:

1) con posta ordinaria all’indirizzo:

    Deutsche Bank SpA
    Piazza del Calendario, 3
    20126 - MILANO (MI)

    Settore Gestione Reclami


2) con posta elettronica (e.mail) all'indirizzo: deutschebank.ufficioreclami@db.com

3) a mezzo fax al numero:  0240244164

4) con Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo: reclami.db@actaliscertymail.it

Si raccomanda di specificare sempre:

- le generalità (Cognome, Nome – data di nascita – Cod. Fiscale – Nr. Finanziamento);

- la Banca Collocatrice;

- il prodotto per il quale si inoltra il reclamo;

- il motivo/causa del reclamo.

Deutsche Bank risponderà: entro 30 giorni dalla ricezione.

Ricorsi e Conciliazione

Se il Consumatore non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i termini previsti, prima di ricorrere al giudice, può rivolgersi:

 - all'Arbitro Bancario Finanziario (ABF), sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie tra banche e clienti.  Per rivolgersi all'Arbitro e conoscere l'ambito della sua competenza si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it - chiedere informazioni presso le Filiali della Banca d’Italia o della propria Banca.

Le decisione dell’ABF non sono vincolanti per le parti e resta ferma la possibilità per il cliente e per la Banca di ricorrere all'autorità giudiziaria ordinaria;


-    all'Organismo di Conciliazione Bancaria costituito dal Conciliatore Bancario Finanziario, Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie - ADR - singolarmente o in forma congiunta con la Banca, anche in assenza di preventivo reclamo, al fine di attivare una procedura di conciliazione finalizzata al tentativo di trovare un accordo.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito www.conciliatorebancario.it -

Resta ferma la possibilità di ricorrere all'autorità giudiziaria ordinaria nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo.